Alessandra Ferrari racconta gli splendidi abiti di Brutta Spose

Il mondo del Bridal Fashion a ROMA SPOSA 2018. Intervista alla stilista romana Alessandra Ferrari di Brutta Spose.

Si è da poco conclusa ROMA SPOSA 2018, nella splendida cornice della Nuvola di Fuksas: un appuntamento che ogni anno fa il punto sui nuovi trend italiani e internazionali del bridal fashion e dell'universo wedding.

L'abito da sposa da sempre fa incontrare la maestria dell'haute couture con i desideri della donna che lo sceglie per accompagnarla in uno dei giorni più emozionanti della sua vita.

 

Per l'occasione, Italian Luxury Shopping ospita Alessandra Ferrari, stilista romana che disegna e realizza gli splendidi abiti Brutta Spose. Il suo atelier è un incantevole luogo delle meraviglie, tra sale arredate con gusto elegante e romantico e tantissimi vestiti, modelli sofisticati dai tessuti preziosi, dai tagli unici e per ogni tipo di mood.

Le creazioni di Brutta Sposa esplorano tutti gli aspetti della femminilità, dallo stile sontuoso alle linee essenziali, dallo splendore senza tempo di una dea greca al fascino di una moderna Audrey Hepburn, da una sofisticata e seducente ironia allo charme di una silhouette regale. Nell'atelier Brutta Spose c'è un abito unico che attende la sua futura sposa, per esaltarne bellezza e personalità.

Benvenuta Alessandra e grazie di essere ospite della nostra webzine. Il tuo percorso prende le mosse dall'alta moda. Come nasce la tua passione per gli abiti da sposa? Cosa hai portato di quel mondo nelle tue creazioni Brutta Spose e cosa c'è in più?

AF: Grazie per avermi ospitato all'interno della vostra webzine. La mia passione nasce presto, ho frequentato l'istituto superiore Cataldo, il suo metodo veniva usato all'epoca in tutte le scuole d'Italia; mi appassionai talmente tanto che una frase della mia insegnante mi ritorna sempre in mente: "non fatevi prendere da questo lavoro che diventa come un'amante!"

E così è stato per me nel corso degli anni, lo ho amato nel bene e nel male.

Mi veniva facile come un pittore davanti alla sua tela, e cominciando come apprendista in varie sedi romane di alta moda, da molto giovane, ho scoperto la mia passione per gli abiti da sposa.

In questi giorni hai partecipato a ROMA SPOSA 2018: quali sono state le novità di quest'anno? Raccontaci qualcosa della collezione che hai presentato.

AF: Sono stata molto contenta di partecipare alla fiera in questa meravigliosa location che è "la Nuvola", una ventata di freschezza e di raffinatezza nel mondo della sposa.

Ho fatto una meravigliosa sfilata portando abiti nuovi in tanti dettagli: fiori pregiati. linee romantiche, un made in italy che è difficile da trovare. Ho cercato di creare abiti che parlino d'amore, perché è questo sentimento che nutro creando i miei capi.

Il mondo del bridal fashion è un universo a sé stante: in che modo prende ispirazioni dalle tendenze della moda?

Questa è una bella domanda perché ho sempre pensato che questo sia un mondo a parte e si distacchi molto dal molto della moda tout court. Il modo di pensare quando si crea un abito da sposa si discosta molto dal resto proprio perché è vestito pensato un evento a sé stante e unico nella vita. Ovviamente la moda influisce nella scelta della tendenza e ci aiuta a collocare la giusta armonia in ogni abito.

I tuoi abiti sono unici, ognuno ha una sua storia da raccontare, ma cos'è che ti ispira? Qual è l'anima di Brutta Spose?

È vero sono unici: quando si entra nell'atelier si respira aria di unicità sia nello stile che nel taglio. Cerco di fare ad ogni abito un'anima, e le mie sarte riescono a capire e a progettare quello che desidero. L'ispirazione poi arriva nel momento n cui il mio sguardo si posa , ad esempio, su un meraviglioso tessuto e come una bambina mi emoziono dando vita ad una armonia inconfondibile. Si potrebbe quasi dire che l'abito inizia a parlarmi, mentre il sole fa capolino dalle finestre del mio atelier facendo entrare quell'energia che mi aiuta a fare di ogni vestito un abito unico.

photo credits: bruttaspose.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *