Intervista esclusiva a Christian Pellizzari, nuova promessa da tener d’occhio

Christian Pellizzari è divenuta una giovane promessa da tener d'occhio. Apprezzato a Hollywood, acclamato in Italia e sempre più ricercato anche dai mercati più lontani ed ostici, presenta proposte eleganti e mai banali, audaci ma dal gusto raffinato. 
In questa intervista esclusiva rilasciata per Italian Luxury svela il suo passato di studi e professionale, le sue muse ispiratrici e infine le idee in cantiere per le prossime sfilate.

Quale è stato il suo percorso accademico e professionale? Quanto conta, per intraprendere le scelte giuste, aver lavorato a fianco dei big? C’è una figura, un mentore, una persona a cui deve molto del suo successo attuale?

Dopo gli studi presso il Polimoda di Firenze,  per quattro anni  ho lavorato per Tonello,
specializzandomi nelle giacche da uomo casual e formali, per poi trasferirmi a Parigi, dove ho fatto esperienza presso Vionnet. Lavorare come dipendente per alcune delle più importanti aziende del settore moda mi ha dato la possibilità di apprendere tutte le basi per far funzionare un’azienda. Basi che adesso sto mettendo in campo per il mio brand.

Nel flusso creativo di un designer quali sono, per lei, gli elementi più ispiratori? I viaggi? Il confronto con altri stilisti? Le emozioni del momento?

Dalle emozioni certamente e dai viaggi. Ultimamente in particolare, c’è tutto di me nelle collezioni, ogni cosa che faccio, ogni dettaglio è legato alle mie sensazioni, ai luoghi che ho visitato e a quelli in cui ho vissuto.

La moda italiana, specialmente nell’ambito lusso, non conosce grosse crisi. Tuttavia se i brand non si spingono nell’internazionalizzazione, gli scenari possono diventare non rosei. Quali scelte di marketing ha attuato per il suo marchio?

Per quanto riguarda l’internazionalizzazione abbiamo puntato a livello stilistico sulla diversificazione della collezione, seguendo il leitmotiv abbiamo sviluppato tagli adatti a diversi mercati. 

Quali ritiene essere le 3 caratteristiche principali delle linee Christian Pellizzari?

La ricerca dei tessuti in primis, per le mie collezioni parto sempre dai tessuti! Mi piace cercare negli archivi delle aziende storiche, individuare vecchi tessuti e reinterpretarli in chiave contemporanea… insieme ai tagli e alla ricerca dei dettagli che rendono anche un capo lineare e pulito unico nel suo genere.

Ci anticipi qualcosa sulla prossima collezione…andrà in scena, dopo Venezia, una nuova città italiana con i suoi fascini e misteri? 

Al momento sto raggruppando le idee, Venezia resta però uno dei luoghi a me più cari, quindi non escludo di trarre ancora ispirazione da essa per le mie prossime collezioni!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *